menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carmine Iaiunese

Carmine Iaiunese

Pizzo al commerciante di polli, condannati i 3 estorsori

Nel processo abbreviato di primo grado 24 anni di reclusione per Iaiunese, Maiello e D’Ambrosio

Hanno chiesto ad un venditore di polli di Crispano di versare loro 2mila euro. Sono stati condannati nel processo di primo grado con rito abbreviato Carmine Iaiunese, Raffaele Maiello e Luigi D’Ambrosio, i tre che secondo la DDA nel dicembre 2012 avevano avanzato la richiesta estorsiva al fratello del titolare della ditta attiva nel commercio di polli, al quale avevano chiesto di versare i soldi. 

I giudici hanno inflitto 13 anni e 4 mesi a Iaiunese, 5 anni e 2 mesi a Maiello e 6 anni e 4 mesi a D’AMbrosio, in continuazione con una sentenza definitiva. 

Per la Direzione distrettuale antimafia, riporta ‘Cronache di Caserta’, l’episodio estorsivo era aggravato dal metodo mafioso. In particolare i tre si sarebbero recati anche presso una macelleria che acquistava la merce della ditta della vittima, per chiedere di fare da ‘portavoce’ delle richieste estorsive per il pizzo di Natale, Pasqua e Ferragosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il violento impatto poi le fiamme, bilancio pesante: morto e feriti

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano in 24 ore ma ci sono 5 vittime

  • Cronaca

    Pizzo all'imprenditore, 2 arresti. "I soldi per Zagaria e 'ndrangheta"

  • Incidenti stradali

    Pasquale e Chiara tornano a casa dopo la tragedia in Toscana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento