rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

Il pizzaiolo napoletano come la Reggia, da oggi è patrimonio Unesco

L’arte della pizza raggiunge il Palazzo borbonico nei beni tutelati dall’agenzia

L’arte del pizzaiolo napoletano entra da oggi nel patrimonio culturale dell’umanità da parte dell’Unesco, raggiungendo altri 8 beni campani tutelati dall’agenzia internazionale, tra cui la Reggia di Caserta. l via libera è arrivato nella notte dal consiglio dell'Unesco riunito a Jeju, nella Corea del Sud. Ed è stato voto unanime del Comitato di governo dell'Unesco per l'unica candidatura italiana. "Congratulazioni Italia", ha twittato l'Unesco annunciando l'inserimento dell'arte del pizzaiuolo napoletano nella "rappresentativa lista dei patrimoni culturali intangibili dell'umanità”.

Come si legge nella decisione finale, per l’Unesco “il know-how culinario legato alla produzione della pizza, che comprende gesti, canzoni, espressioni visuali, gergo locale, capacità di maneggiare l'impasto della pizza, esibirsi e condividere è un indiscutibile patrimonio culturale”.

“È il giusto e meritato riconoscimento a un’arte antica – spiega Domenico Raimondo, presidente del Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop - che è simbolo di Napoli e dell’Italia nel mondo. Da oggi comincia una nuova storia, tutta da scrivere, di cui noi facciamo e faremo parte sempre più orgogliosamente”.

“La mozzarella di bufala campana Dop – prosegue Raimondo – è indissolubilmente legata alla pizza per tradizione e cultura. Inoltre l’utilizzo del nostro prodotto è previsto nel disciplinare di produzione della pizza verace napoletana. Questo successo testimonia che quando l’Italia riesce a fare davvero sistema sa cogliere importanti traguardi. Da Seul arriva anche la conferma che la pizza deve restare un piatto popolare. Un plauso incondizionato va alle istituzioni, alle associazioni e soprattutto ai tantissimi pizzaioli, sempre più preparati, che ci hanno creduto sin dall’inizio. Tutti insieme hanno firmato una straordinaria pagina che sa di futuro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pizzaiolo napoletano come la Reggia, da oggi è patrimonio Unesco

CasertaNews è in caricamento