Cronaca

Pistola rubata a casa Alois, 4 condanne ed un'assoluzione

Tre anni per la figlia del proprietario. Assolto Barbarano

Quattro condanne ed un’assoluzione: si è chiuso così il processo con rito abbreviato per il furto di una pistola avvenuto a Caserta. Il giudice ha comminato tre anni e due mesi a Virginia Alois di Caserta (figlia dell’uomo a cui è stata rubata la pistola); 2 anni ad Alessio Geniale di San Marco Evangelista; 5 anni e sei mesi a Michele Iadicicco di Marcianise; due anni ad Amelia Trabalzo di Capodrise (chiuso con patteggiamento e pena sospesa). Assolto invece perché il fatto non sussiste Antonio Barbarano. La vicenda riguarda il furto di una pistola a casa Alois che sarebbe stato commesso dalla figlia Virginia che l’avrebbe poi ceduta in cambio di droga. Agli imputati sono contestati, a vario titolo, reati che vanno dalla droga, alla ricettazione fino alla detenzione e porto illegale di armi. Nel collegio difensivo erano impegnati gli avvocati Giuseppe Ferraro, Nicola Musone, Giovanbattista Valentino, Pasquale Delisati, Orlando Tarallo, Tommaso Giaquinto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola rubata a casa Alois, 4 condanne ed un'assoluzione

CasertaNews è in caricamento