menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pistola rubata in casa, processo d’Appello per 3: c’è anche la figlia della vittima

Secondo la Procura la ragazza avrebbe preso l’arma e ceduta in cambio di droga

E’ stata fissata l’udienza in Corte d’Appello a Napoli per tre imputati condannati in primo grado dopo il furto di una pistola a casa dell’imprenditore Alois di Caserta. Il ricorso al giudice di secondo grado è stato presentato da Virginia Alois (figlia della vittima) che in primo grado è stata condannata a 3 anni e 2 mesi; Alessio Geniale, 29 anni di San Marco Evangelista, che in prima grado ha avuto una condanna a 2 anni; Michele Iadicicco di Marcianise, al quale è stata comminata una pena a 5 anni e sei mesi di carcere.

La vicenda riguarda il furto di una pistola a casa Alois che sarebbe stato commesso dalla figlia Virginia che l’avrebbe poi ceduta in cambio di droga. Agli imputati sono contestati, a vario titolo, reati che vanno dalla droga, alla ricettazione fino alla detenzione e porto illegale di armi. Nel collegio difensivo erano impegnati gli avvocati Nicola Musone, Pasquale Delisati, Orlando Tarallo, Tommaso Giaquinto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento