Cronaca

Pistola al mercato nero dopo l’aggressione in casa: condannata una coppia

La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza d’Appello: inflitti oltre 9 anni di carcere complessivi

La pistola trovata in casa nel corso di una perquisizione

Pistola e documenti falsi. Per questo motivo due coniugi sono stati condannati in via definitiva. La Corte di Cassazione ha confermato i 6 anni per Vincenzo G., 55 anni di Gricignano di Aversa, ed i 3 anni e 4 mesi per la moglie Antonietta G., 48 anni di Aversa.

Secondo la ricostruzione dei fatti da parte dei carabinieri, che ha retto sia in primo grado e sia in Appello, in casa dei due venne trovata una pistola Glock con matricola abrasa. Arma che l'uomo aveva acquistato, secondo quanto riferito in sede di interrogatorio, per difendersi in seguito ad un'aggressione in casa da parte di alcuni extracomunitari. Nel corso della perquisizione, inoltre, vennero rinvenuti in suo possesso un documento falso ed i timbri dei Comuni di Caserta e Gricignano di Aversa.

Ad avviso della Suprema Corte le motivazioni della sentenza della Corte d'Appello di Napoli sono granitiche e prive di vizi al punto che i due ricorsi sono stati dichiarati inammissibili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola al mercato nero dopo l’aggressione in casa: condannata una coppia

CasertaNews è in caricamento