Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Aversa

Piscina abusiva, il Consiglio di Stato dà speranze a Spezzaferri

I giudici hanno sospeso l'ordinanza di demolizione: la piscina sarebbe stata costruita su uno standard comunale

Piscina abusiva, il Consiglio di Stato con un decreto ha fermato per un mese la procedura di demolizione. I giudici amministrativi hanno infatti ordinato la sospensione della piscina costruita in via Riverso dall'imprenditore Giovanni Spezzaferri, ex presidente dell'Aversa Normanna. Per il giudice in attesa della celebrazione della camera di consiglio (che si terrà il 18 febbraio) "si deve ritenere prevalente l'interesse di mantenimento dell'integrità della struttura". Quindi in pratica sono sospesi gli effetti della sentenza del Tar che aveva dato torto a Spezzaferri. Il Comune ha disposto l'acquisizione al patrimonio comunale della piscina privata e della recinzione costruita dall'imprenditore. Stiamo parlando di una piscina di circa 440 metri quadrati che, secondo l'Ente, Spezzaferri avrebbe costruita su un'area standard. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina abusiva, il Consiglio di Stato dà speranze a Spezzaferri

CasertaNews è in caricamento