Picco di contagi, il sindaco: "Nessuno sconto a chi non rispetta le regole"

Barbato annuncia controlli e nuove misure dopo i 9 casi con tre ricoveri in paese

Chiesti maggiori controlli alla polizia municipale

La situazione Coronavirus si fa preoccupante a Teverola. Nove contagi di cui tre ricoverati hanno fatto alzare il livello dell'allerta con il sindaco Tommaso Barbato che annuncia sanzioni e misure rigidissime per contrastare il picco di casi. 

Secondo quanto rivelato dal sindaco tre sono i nuclei familiari coinvolti nel mini focolaio cittadino. "Ho chiesto aiuto a Polizia Municipale, forze dell’ordine e volontari - dichiara il sindaco - Sono in corso i controlli per far sì che i cittadini, adolescenti e anziani in particolare, indossino responsabilmente la mascherina e mantengano le dovute distanze di sicurezza. Detto questo, provvederemo a sanzionare. Senza sconti. Al momento i casi sono in aumento, il picco sale, sempre più". Barbato fa sapere di essere al lavoro per "attuare misure ancora più rigide". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento