Picco di contagi, Marino: "Chiuderemo le attività commerciali che non rispettano le regole"

Mai così tanti casi nel Capoluogo. Il sindaco chiede serietà: "Tosap ridotta per aumentare spazi non per incassare di più"

Il sindaco di Caserta Carlo Marino

Commercianti nel mirino del sindaco di Caserta Carlo Marino che annuncia sanzioni per chi non rispetta le regole. Il momento è particolarmente delicato: "Sta per iniziare il primo weekend di rientro per tanti cittadini - ha dichiarato Marino - Abbiamo 32 positivi al Covid 19 in città. Non era mai capitato un dato così elevato. La maggior parte sono rientrati dalla Sardegna: tanti ragazzi che nella fase del piacere e del divertimento hanno purtroppo avuto contatto con persone positive. Sono tutti in quarantena e c'è un'attività dell'Asl per monitorare la rete dei contatti".

Con il nuovo picco in città è iniziata "anche l'attività dell'amministrazione in modo forte. E' stato riattivato il Centro Operativo Comunale" per garantire assistenza alle persone in quarantena ed in isolamento. Ma resta il nodo della sicurezza con il comitato per l'ordine pubblico cha ha messo al centro della propria agenda proprio il rispetto delle norme anticovid. "Ripartiranno fortemente i controlli interforze ed è già ripartito il controllo sulle attività commerciali - spiega il sindaco - E' importante ora che abbracciamo la responsabilità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel mirino di Marino, in particolare, sono finiti i commercianti che "devono far rispettare e rispettare loro stessi le norme anticovid. Lo dico con molta franchezza: chiuderemo le attività commerciali che non rispettano le regole. Il distanziamento sociale, la mascherina sono regole per salvare le vite di tante persone. Abbiamo permesso - dice ancora il sindaco - di raddoppiare gli spazi all'aperto facendo pagare meno la tassa per l'occupazione di suolo pubblico". Misure che "non servono a far arricchire qualcuno ma a salvare la vita di qualcuno. Se pensate di aver raddoppiato i tavoli per vendere di più non va bene. Chiedo serietà", conclude il sindaco.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento