menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'aggressione per una foto su Instagram

L'aggressione per una foto su Instagram

Picchiato per una foto su Instagram, Natale a casa per i 3 fratelli

Il Riesame ha disposto la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella meno afflittiva dei domiciliari

Trascorreranno il Natale a casa i tre fratelli di San Cipriano d'Aversa arrestati lo scorso 27 novembre con le accuse di rapina, lesioni personali e sequestro di persona. La decima sezione del Tribunale del Riesame, accogliendo l'istanza dei difensori dei tre, gli avvocati Guido Diana e Maurizio Zuccaro, ha disposto la revoca della misura cautelare in carcere sostituendola con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari.

I giudici hanno ritenuto la natura oltremodo afflittiva della misura in carcere e condiviso l'assunto difensivo che le residue esigenze cautelari potevano essere adeguatamente soddisfatte con gli arresti domiciliari per tutti e tre gli indagati.

I tre fratelli - Ernesto, Giuseppe e Costantino C. - erano stati arrestati dai carabinieri per l'aggressione ai danni di un 31enne di Casapesenna ritenuto responsabile della pubblicazione, su un profilo Instagram falso, di una fotoche ritraeva uno di loro con una parrucca femminile. Secondo gli inquirenti i tre avrebbero legato e picchiato il 31enne, che venne condotto in un terreno di Villa Literno e lasciato vicino ad un albero.

Secondo la versione fornita dagli indagati nel corso dell'interrogatorio di garanzia, invece, il 31enne non sarebbe mai stato legato e l'aggressione sarebbe avvenuta da parte solo di uno dei tre che avrebbe sfogato la rabbia di mesi in cui sarebbe stato vittima di alcune condotte vessatorie attraverso i social network. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento