menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

I vigili urbani lo fermano per un controllo e lui li manda all'ospedale: nei guai

Lo scatto d'ira dopo che gli agenti hanno scoperto che l'auto fosse sprovvista di assicurazione: 52enne finisce in manette

Calci, pugni, graffi sul collo e sulle mani ed una valanga di insulti nei confronti di tre agenti della polizia municipale di Santa Maria Capua Vetere. È successo in via Del Lavoro poco dopo le 11 quando i tre agenti hanno fermato una vettura per i consueti controlli anti Covid. Alla richiesta di documenti al conducente D. S. 52enne di Castel Volturno, residente in località Pescopagano, è scattata l'escalation di rabbia per via della scoperta fatta dai tre agenti.

La vettura su cui viaggiava il 52enne in compagnia di sua moglie risultava sprovvista di assicurazione, cancellata dal Pubblico registro automobilistico ed intestata all'omonima ditta del conducente risultata poi esser fallita. Mentre gli agenti provvedevano alla verbalizzazione delle infrazioni commesse, D. S. ha sottratto i verbali dalle mani di uno degli agenti con violenza spintonandolo. Gli altri due agenti hanno cercato di intercettare l'uomo che si stava dirigendo verso la propria vettura con la volontà di riprendere il proprio percorso. Avvicinato dai due poliziotti locali ha riversato su di loro la sua rabbia prendendoli a calci, pugni e graffiandoli sulle mani e sul collo. I due agenti con fatica sono riusciti ad immobilizzare il 52enne a terra, ammanettandolo.

Alla fine l'uomo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. I tre agenti sono stati trasportati presso il presidio ospedaliero più vicino con qualche giorno di prognosi ciascuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento