rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca

Picchia la moglie e la ferisce con un cacciavite: condannato

Il gup ha disposto 4 anni di carcere per il marito violento

Condannato a 4 anni di reclusione F. A. S., 31 anni di Caserta, per  maltrattamenti in famiglia aggravato dall'uso di un'arma e lesioni gravi ai danni dell'ex moglie.

E’ quanto deciso dal gup Alessia Stadio del tribunale di Santa Maria Capua Vetere all'esito del giudizio abbreviato nei confronti del 31 enne assistito dall'avvocato Alfonso Iovino.

L’uomo era stato tratto in arresto nell'agosto 2021 dai carabinieri della compagnia di Caserta a seguito di una denuncia sporta dall'ex moglie, 29 anni, anche lei dei Capoluogo, con cui la donna raccontò delle continue vessazioni, minacce e percosse perpetrate nei suoi confronti tra le mura domestiche dall'ex marito. In una occasione questi maltrattamenti si consumarono con l'utilizzo di un cacciavite. La donna veniva picchiata continuamente con pugni, calci e schiaffi. Una sistematicità nelle violenze che procurò alla 29enne casertana un indebolimento permanente dell'apparato dentale.

Un pesante quadro indiziario aggravato dalla recidiva specifica reiterata nel quinquennio che ha portato alla condanna nei confronti di F. A. S. a 4 anni di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie e la ferisce con un cacciavite: condannato

CasertaNews è in caricamento