rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca Aversa

Picchia i genitori per i soldi della droga: il giudice lo assolve

I familiari del 33enne costretti a dargli 20 euro per l'acquisto di stupefacenti

Un 33enne di Aversa è stato assolto dal giudice Ferraro del tribunale di Napoli Nord dall'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni ed estorsione. Il verdetto è stato pronunciato nei giorni scorsi con l'assoluzione arrivata con formula piena "perché il fatto non sussiste". 

I fatti di cui al processo hanno avuto come teatro un'abitazione ad Aversa dove, tra febbraio e marzo dell'anno scorso, il 33enne avrebbe minacciato i genitori per farsi consegnare somme di denaro, circa 20 euro, per l'acquisto di sostanze stupefacenti. In particolare, oltre a danneggiare il mobilio di casa - gettando a terra mobili e suppellettili - avrebbe anche colpito la madre con uno schiaffo provocandole lesioni alla testa. Fatti per cui era stato anche arrestato dai carabinieri. 

Il giudice, accogliendo favorevolmente le tesi del difensore del 33enne, l'avvocato Giovanni Cantelli, lo ha assolto con formula piena. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia i genitori per i soldi della droga: il giudice lo assolve

CasertaNews è in caricamento