Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Parete

Picchia la compagna, poi in strada 'sfida' i carabinieri: in tasca aveva 2 lamette

Il 27enne è stato arrestato per maltrattamenti e resistenza a pubblico ufficiale

I carabinieri della Stazione di Parete, unitamente al personale di Lusciano, hanno tratto in arresto un 27enne, di origini egiziane ma residente a Parete, che dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

Il ragazzo, nella serata di mercoledì, dopo aver minacciato e aggredito fisicamente la 39enne convivente si è allontanato per le vie cittadine. I militari dell’Arma intervenuti si sono immediatamente posti alla ricerca dell’aggressore che hanno in poco tempo rintracciato.

Costui, nei confronti dei carabinieri, si è posto con atteggiamento provocatorio ed in più occasioni ha tentato di aggredirli. Dopo vari tentativi, il 27enne è stato bloccato. A seguito di perquisizione personale i militari hanno rinvenuto e sequestrato 2 lame da rasoio. La donna con il volto riportante i segni delle percosse è stata refertata dal personale sanitario del 118 intervenuto sul posto.

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale e posto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la compagna, poi in strada 'sfida' i carabinieri: in tasca aveva 2 lamette

CasertaNews è in caricamento