Trasforma la casa in piazza di spaccio, arrestato dopo 4 mesi di indagini

Ai domiciliari un 44enne: prendeva 'appuntamento' con i clienti attraversi messaggi Whatsapp

Finisce ai domiciliari D. G., 44enne di Sessa Aurunca residente nella frazione di Corigliano per detenzione illecita e traffico di sostanze stupefacenti con l'aggravante della reiterazione. I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Sessa Aurunca hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare domiciliare emessa dall'ufficio Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura sammaritana.

Il provvedimento restrittivo è stato emesso a conclusione di un'articolata attività d'indagine che ha consentito agli uomini dell'Arma di smantellare una fiorente piazza di spaccio creata dal 44enne sessano dove confluivano numerosi 'clienti' da Sessa Aurunca e dai Comuni limitrofi. Molteplici dosi di hashish e marijuana venivano cedute ai vari assuntori su appuntamento fissato mediante telefonate o tramite servizi di messaggistica istantanea utilizzando un linguaggio criptato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta fissato l'appuntamento in luoghi isolati o scarsamente frequentati del territorio aurunco avveniva lo scambio degli stupefacenti. Una ricostruzione delle dinamiche della piazza di spaccio e delle connessioni clientelari scovate dai carabinieri del nucleo operativo sessano grazie a pedinamenti, intercettazioni telefoniche ed ambientali. Un'attività di indagine durata quattro mesi che ha portato alla scoperta della rigogliosa attività della droga con base nella zona montana del territorio aurunco assicurando alla giustizia il 'promotore' ossia D. G., segnalando i numerosi assuntori alla Prefettura di Caserta ed effettuando il sequestro delle innumerevoli 'bustine' di sostanze stupefacenti. D. M. difeso dall'avvocato Esposito Barbara è stato tradotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari in attesa delle disposizioni dell'autorità giudiziaria competente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Nuovo boom di contagi nel casertano, ma crescono anche i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento