Piano scuole, i giudici: "Ricorso è illegittimo"

Respinta l'istanza cautelare della De Amicis - Leonardo da Vinci

Il Tar Campania respinge l'istanza di sospensione del piano di dimensionamento scolastico del Comune di Caserta avanzata dalla scuola De Amicis - Leonardo da Vinci. Per i giudici l'istituto non è legittimato ad impugnare il provvedimento.

Questo il senso dell'ordinanza pronunciata dalla quarta sezione del tribunale amministrativo di Napoli (presidente Pierina Biancofiore) che ha rigettato l'istanza cautelare e non solo. I giudici, di fatto, sono entrati nel merito accogliendo l'eccezione dell'avvocato Pasquale Marotta (che ha rappresentato in giudizio il Comune di Caserta) sulla legittimità dell'azione giudiziaria. 

Per i togati "l'istituto scolastico non ha piena autonomia giuridica rispetto al ministero di afferenza che ha partecipato al procedimento che è culminato nell'adozione degli atti impugnati", il piano di dimensionamento scolastico appunto. "Difetta - si legge nell'ordinanza - la legittimazione dell’Istituto scolastico a impugnare un atto riconducibile anche al Ministero di afferenza come, del resto, rilevato dalla stessa Avvocatura di Stato che, all’uopo interpellata, ha negato il patrocinio per tale ragione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento