Cronaca Maddaloni

Svelato il piano per rapire le figlie di una commerciante

Il maresciallo dei carabinieri sentito al processo inguaia la banda di usurai

Volevano addirittura rapire le figlie della vittima di usura pur di farsi restituire i soldi prestati a strozzo. E' questa la circostanza raccontata stamattina da un ufficiale dei carabinieri sentito in aula nel processo a carico di Tommaso Giglio e Costanza Orso, titolari di una gioielleria di Maddaloni; Lorenzo Vinciguerra, commerciante; Luigi Marciano e Giuseppe Fedele.

Nel corso dell'udienza, celebrata dinanzi al collegio presieduto dal giudice Roberto Donatiello, l'ufficiale ha ripercorso le indagini svolte raccontando il clima di terrore vissuto dalla donna, titolare di una ricevitoria a Maddaloni, finita nella morsa degli strozzini. Tra i particolari svelati in aula è emerso anche un piano da parte degli usurai intercettati per rapire le figlie della commerciante fuori scuola o di bruciare l'auto della vittima, costituitasi patrte civile con gli avvocati Andrea Balletta e Gianluca Giordano. Piano che ha visto anche una fase operativa con pedinamenti ed appostamenti all'esterno dell'istituto scolastico frequentato dalle due ragazze.

Il maresciallo dell'arma ha anche parlato di intimidazioni fatte da persone appartenenti alla criminalità organizzata oltre all'episodio del pestaggio di un dipendente della ricevitoria dopo che questi aveva raccontato le condotte usuraie ai magistrati che stavano indagando.  

I fatti di cui al processo risalgono al 2011 quando la titolare di una ricevitoria di Maddaloni finì in una spirale di prestiti a cui non riusciva a far fronte per gli elevati tassi d'interesse. Per saldare i debiti la donna si rivolse ad altre persone che a loro volta richiedevano tassi elevati per la restituzione. Secondo gli inquirenti l’importo complessivamente ricevuto in prestito dalla donna ammonta a circa 100.000 euro, mentre la somma restituita in soli sei mesi è risultata pari al doppio.

Il processo è stato dunque rinviato alla metà di giugno. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Santoro, Struffolino, Michele Ferraro, Corsiero, Gallo e Grasso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svelato il piano per rapire le figlie di una commerciante

CasertaNews è in caricamento