menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Permesso di soggiorno negato ma manca la notifica, stangata per la Questura

Dovrà versare 1500 euro al cittadino extracomunitario

La Questura respinge il rinnovo del permesso di soggiorno ad un cittadino straniero perché sarebbero mancate delle certificazioni ma in pratica non aveva mai chiesto al ragazzo straniero l'integrazione dei documenti. Ed è per questo motivo che è stato accolto il ricorso al Tar della persona extracomunitaria e condannato quindi la Questura.

In pratica la Questura ha respinto l'istanza di rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato fondando tale diniego sulla circostanza che lo straniero non avrebbe ottemperato a quanto comunicato dalla amministrazione il 14 gennaio 2019 e precisamente non avrebbe integrato la richiesta con il nuovo contratto di lavoro e con il certificato di residenza. Solo che il ricorrente rileva di non aver mai ricevuto dalla Questura di Caserta tale richiesta né in data 14 gennaio 2019 e né in altra data e, pertanto, deduce la illegittimità del provvedimento. E a conferma del fatto che il cittadino straniero non avesse mai ricevuto alcuna comunicazione sta nel fatto che "con ordinanza è stata disposta istruttoria nei confronti della amministrazione intimata volta ad acquisire documentazione comprovante l’effettivo inoltro al domicilio dello straniero della richiesta di integrazione documentale" ma "tale ordine istruttorio è rimasto inottemperato da parte della Questura di Caserta".

Quindi "è fondata la censura - dice il giudice - poiché non risulta provata l’effettiva conoscenza da parte dell’interessato dell’invito da parte dell’amministrazione di procedere ad integrare i documenti allegati alla istanza di rinnovo del titolo di soggiorno, unica ragione posta a fondamento dell’atto impugnato. Il ricorso va pertanto accolto con conseguente annullamento del decreto impugnato, salvi gli ulteriori provvedimenti". Condannata anche la Questura al pagamento nei confronti dello straniero di ben 1500 euro oltre accessori di legge da corrispondersi a favore del procuratore che si è dichiarato antistatario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento