menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il collaboratore di giustizia Luigi Cassandra

Il collaboratore di giustizia Luigi Cassandra

Il pentito dei Casalesi nega di aver conosciuto il sindaco e la moglie

Cassandra: “Alcune ditte vicine ebbero problemi a lavorare per via del clan a Scafati”

“Non ho mai conosciuto Aliberti e neanche la moglie”. E’ quanto ha dichiarato in tribunale Luigi Cassandra, ex assessore del Comune di Trentola Ducenta, oggi collaboratore di giustizia, e considerato dagli inquirenti molto vicino al capoclan dei Casalesi Michele Zagaria

Cassandra è stato chiamato a testimoniare nel processo Sarastra, che vede tra gli imputati l’ex sindaco di Scafati Pasquale Aliberti, finito al centro dell’attenzione della Dda da diversi anni insieme alla moglie Monica Paolino, ex consigliere regionale di Forza Italia, un tempo legata politicamente a Nicola Cosentino.

Come racconta SalernoToday, Nel corso dell’udienza, Cassandra ha spiegato che venne a conoscenza del fatto che “alcune ditte vicine al clan dei Casalesi ebbero problemi a lavorare, era il 2007-2008, per via dei clan a Scafati, ma non so se poi intervenne la politica”.  

Poi, incalzato durante la deposizione presso il tribunale di Nocera Inferiore, ha ribadito di non aver fatto, dunque, la campagna elettorale per le Regionali, in quanto “noi eravamo a Caserta”. Non solo. Ma ha parlato di contrasti tra i Casalesi e i clan scafatesi che risalirebbero al periodo in cui Aliberti non era ancora sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento