Pedofilo arrestato in aeroporto, l'indagine potrebbe allargarsi

L'organizzatore di rally è detenuto in Spagna. Sarà chiesta l'estradizione

L'uomo arrestato all'aeroporto di Tenerife

Potrebbero allargarsi le indagini sul pedofilo di Trentola Ducenta arrestato all'aeroporto di Tenerife (Spagna) mentre si stava preparando per partire per il Brasile per evitare l'arresto. Il 48enne di Trentola Ducenta, infatti, sapeva che i carabinieri della compagnia di Aversa erano sulle sue tracce e voleva recarsi dall'altra parte dell'oceano per evitare le manette.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma le indagini non si fermano. In attesa di avere l'estradizione dell'organizzatore di rally altrimenti, attualmente detenuto in Spagna, i militari stanno continuando a verificare il materiale ritrovato nella sua abitazione, tra cui numerosi video che lo vedevano direttamente protagonisti in espliciti rapporti sessuali con bambini. Si sta cercando di capire se le immagini sono state oggetto di scambio con altri pedofili. Attualmente sono al vaglio anche le posizioni degli italiani che gli hanno offerto ospitalità in terra spagnola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento