Pedofili cadono nella rete della baby gang: volontariato "obbligatorio" per 3 ragazzini

Tra le vittime anche un sacerdote. Li adescavano online poi li picchiavano e rapinavano. Il giudice dispone la messa alla prova

I tre ragazzini se la cavano col volontariato

Adescavano le loro vittime, tra cui anche un prete, su siti di incontri. Ma ad attenderle non c'era alcuna dolcezza: li pestavano e li derubavano. Protagonisti di almeno tre diversi episodi, tre ragazzini di Maddaloni, di 17, 16 e 14 anni, che sono finiti sotto processo per lesioni e rapina. 

Il giudice Dretta del tribunale di Minori di Napoli, su istanza dei difensori, ha riunito i due differenti procedimenti che vedevano imputata la baby gang e disposto il trasferimento dei tre dal carcere minorile ad una comunità. Decisa la messa alla prova degli imputati con i tre che avranno la possibilità di "scontare" le loro condotte con un programma di volontariato che sarà stabilito nell'udienza fissata a fine luglio. Nel collegio difensivo sono stati impegnati gli avvocati Vincenzo Russo, Sergio Ricca, Annamaria Ferriero e Lonardo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i tre contattavano le vittime su siti di incontri. Approfittando della loro debolezza per i "giovanotti" riuscivano a fissare un appuntamento che di solito avveniva in luoghi isolati. Una volta che l'esca di turno si era appartata con la vittima, sopraggiungevano gli altri che pestavano il malcapitato e lo derubavano. In una circostanza la vittima venne chiusa nel bagagliaio della propria auto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento