Pedinamenti ed agguati ai vicini di casa, indagato 35enne

L'uomo è stato raggiunto da un divieto di avvicinamento alle vittime. E' accusato di stalking e lesioni

Incastrato dalla polizia dopo una lunga indagine

Pedinamenti, minacce, ingiurie ma anche un'aggressione ai danni di una coppia di vicini di casa. Per questo C.F., 35 anni di Santa Maria Capua Vetere, è stato raggiunto da un provvedimento di divieto di avvicinamento spiccato nei suoi confronti dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura della Repubblica.

La misura si è resa necessaria all'esito di una delicata indagine, avviata dal mese di febbraio, svolta dagli agenti del commissariato di Santa Maria Capua Vetere che hanno raccolto a carico del 35enne gravi indizi in ordine ai reati di stalking e lesioni personali. Oltre alle condotte persecutorie, infatti, l'uomo si sarebbe reso protagonista anche di un'aggressione fisica ai danni di una delle due vittime, cagionandogli lesioni.

Per questo il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, a seguito di richiesta della locale Procura della Repubblica, ha emesso, a salvaguardia dell'incolumità delle vittime, la misura cautelare, onde impedire che l'indagato potesse perpetrare ulteriori azioni delittuose. Il divieto di avvicinamento è stato notificato dalla polizia di Stato di Caserta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento