Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Mondragone

'Patenti facili', i certificati 'firmati' anche dai figli del medico arrestato

Indagine su 58 attività tra agenzie di pratiche auto ed autoscuola

E’ una indagine molto ampia quella che ha portato la polizia stradale di Napoli ha notificare 20 ordinanze di custodia agli arresti domiciliari a carico di imprenditori, medici, faccendieri coinvolti nelle “false visite mediche” per ottenere il rinnovo della patente. Gli inquirenti hanno infatti verificato il coinvolgimento dei 58 attività, tra agenzie di pratiche auto ed autoscuole, che avrebbero beneficiato dei “piaceri” de medico di Mondragone A.Z. che avrebbe firmato certificati senza sottoporre i pazienti a visita. Ma vi è di più. Perché i documenti, fondamentali per ottenere il rinnovo della licenza di guida, sarebbero stati firmati in alcune occasioni dal figlio del professionista che medici non erano. Questi utilizzavano le credenziali informatiche del padre, trasmettevano telematicamente le risultanze delle visite, mai sostenute, alla Motorizzazione Generale di Roma. Molti dei documenti rinnovati sono stati rilasciati a persone anziane, ultra90enni, allettate da anni, affette da gravi patologie invalidanti e, dunque, non compatibili con i requisiti richiesti per il rilascio della necessaria idoneità psicofisica. L’indagine aperta nel 2019 ha permesso di scoprire un business da oltre un milione e mezzo di euro con oltre 50mila certificati emessi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Patenti facili', i certificati 'firmati' anche dai figli del medico arrestato

CasertaNews è in caricamento