rotate-mobile
Cronaca Marcianise

Patenti comprate, il ‘re’ degli esami incastrato dalla felpa blu

Iadicicco, il ‘sostituto’ del gruppo, aveva svolto 15 esami al posto dei candidati disposti a pagare

Un record di patenti quello di Francesco Iadicicco, il 26enne di Marcianise finito in carcere nell’ambito dell’operazione “Patenti truccate” della Procura di Santa Maria Capua Vetere. 

Il ragazzo infatti, come accertato dalle indagini condotte dalla Squadra Mobile di Caserta, negli anni era riuscito ad ottenere la bellezza di 15 licenze di guida, alcune anche nella stessa giornata.

Una situazione resa possibile dal sistema ideato da Silvestro Ferraro e Gaetano Aurilio, i due leader del sodalizio criminale arrestati nell’inchiesta sulle ‘patenti facili’. Come svelato dall’indagine, realizzata tramite intercettazioni e riprese video nelle sale di esame per la patente di guida, Iadicicco era il ‘sostituto’ dei candidati disposti a pagare fino a 4mila euro per ottenere la patente.

IL VIDEO DELLA TRUFFA

Il 26enne in certe giornate era arrivato a svolgere più volte l’esame con la stessa commissione, opportunamente pagata e corrotta da Ferraro e Aurilio. Iadicicco infatti aveva libero accesso alla sala, che di fatto dove restare off-limits, potendosi tranquillamente scambiare di posto con i candidati reali. Il tutto accadeva davanti allo sguardo dei membri della commissione corrotti, che non verificavano l’identità del giovane: il 26enne nella stessa giornata si presentava più volte con la stessa felpa blu dell’Adidas, cambiando semplicemente la data di nascita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patenti comprate, il ‘re’ degli esami incastrato dalla felpa blu

CasertaNews è in caricamento