Parroco esorcista, la Procura apre un'indagine

Si dovrà chiarire anche la posizione del poliziotto che ha tentato di far ritirare l'esposto

Don Michele Barone e Papa Francesco

Un fascicolo d’inchiesta è stato aperto dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord sul caso della 13enne di Casapesenna che ha subito pratiche di esorcismo da parte di don Michele Barone, il parroco della diocesi di Aversa che è stato sospeso per un anno dal vescovo Angelo Spinillo. Il caso è stato portato alla ribalta da un servizio de "Le Iene" firmato da Gaetano Pecoraro dal quale era emerso che, dopo la denuncia della sorella della ragazzina, un poliziotto avrebbe cercato di convincere la giovane a ritirare l’esposto. L’attività di indagine è stata delegata alla Squadra Mobile che ora dovrà verificare se, effettivamente, la 13enne abbia subito violenze da parte del parroco così come emergerebbe dal video de Le Iene.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, Annamaria non ce l'ha fatta. Muore dopo il ricovero

  • Coronavirus, contagiata donna di 40 anni: è in ospedale

  • Malore improvviso, ragazzo di Aversa muore in Spagna

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

Torna su
CasertaNews è in caricamento