Cronaca

Pannelli fotovoltaici rubati e spediti in Africa: 2 indagati

Sono accusati di ricettazione nell'ambito della maxi inchiesta Tortuga che ha portato a 69 arresti

Il blitz della finanza

Sono due le persone residenti nel casertano finite ai domiciliari nell'ambito dell'operazione Tortuga, che ha portato a 69 arresti tra cui funzionari doganali ed anche un finanziere. 

Si tratta di un 53enne della Costa d'Avorio residente a San Felice a Cancello e di un 28enne del Burkina Faso residente a Sant'Arpino. L'accusa è di ricettazione e traffico internazionale di rifiuti. Secondo quanto ricostruito dalla Guardia di Finanza dal porto di Salerno venivano mandati in Africa pneumatici, pannelli fotovoltaici, batterie, oltre che merce rubata. Risultano coinvolti 2 spedizionieri doganali e 7 persone di origine africana, tra cui i due residenti nel casertano. Nei controlli sono state sequestrate 60 tonnellate di rifiuti, speciali e non, 1000 pannelli fotovoltaici e circa 1000 accumulatori di energia rubati e stivati nei container.

Nei prossimi giorni si celebreranno gli interrogatori di garanzia. Il 28enne di Sant'Arpino è difeso dall'avvocato Luigi Marrandino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pannelli fotovoltaici rubati e spediti in Africa: 2 indagati

CasertaNews è in caricamento