Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Orta di Atella

Le famiglie sfrattate dopo il crollo senza tetto da Ferragosto

Dal 15 agosto dovranno trovare un'alternativa: "L'ex Alberghiero dovrà essere sgomberato"

Una odissea continua. Non bastava il fatto di essere rimasti senza la propria abitazione dato il crollo, ora arriva un'altra batosta per gli ormai ex residenti del palazzo di via Pasquale Migliaccio ad Orta di Atella. Le persone che attualmente alloggiano infatti nell'ex alberghiero dovranno necessariamente sgomberare l'area entro il 15 agosto.

Per Ferragosto quindi tutti fuori con decine di persone che si ritroveranno senza avere nemmeno un tetto. Il Comune di orta di Atella non trova alcuna soluzione al problema ma in pratica se ne lava le mani chiedendo alle famiglie di 'organizzarsi'. 

Secondo la relazione del Municipio ci vorranno almeno 390 giorni lavorativi per mettere in sicurezza la struttura. 

La responsabile della Protezione civile, Maria Luisa Staiano, ha riferito che "le famiglie si devono attivare per trovare un diverso alloggio. Il tempo di permanenza all'interno dell'ex Alberghiero non potrà procastinarsi oltre il 15 agosto". 

E il bello è che non vengono riferite nemmeno le motivazioni: il Comune probabilmente non riesce a sostenere i costi e quindi ha deciso di 'liberarsi' di questo peso passandolo tutto nelle mani delle famiglie che in pratica dal 15 agosto in poi si ritroveranno senza un tetto dove stare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le famiglie sfrattate dopo il crollo senza tetto da Ferragosto

CasertaNews è in caricamento