rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Case inagibili dopo l'incendio, 30 famiglie 'affidate' alle strutture ricettive

Sarà garantito anche un servizio di navetta per trasportare le persone sul posto di lavoro

In attesa degli interventi di messa in sicurezza agli appartamenti ex Iacp interessati da un incendio a Santa Maria Capua Vetere il sindaco Antonio Mirra, con l'intera Giunta e il personale del settore dei Servizi Sociali, ha concluso l'iter per assicurare una sistemazione provvisoria alle 30 famiglie che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni nell'immobile Acer (ex IACP) di via Giotto interessato da un incendio nel vano scale nel pomeriggio di ieri (21 luglio).

È stato inoltre assicurato il trasporto di tutte le persone nelle strutture ricettive predisposte ad accoglierli e, "in questo momento, si sta predisponendo anche un servizio di navetta quotidiano per consentire a tutti di raggiungere in maniera agile i luoghi di lavoro. Nel ringraziare la Prefettura di Caserta, e in particolare il Vicario dott. Ciro Silvestro che per l'intero pomeriggio ha affiancato il Comune in queste operazioni, il Sindaco Mirra fa sapere di aver già chiesto all'Acer di velocizzare quanto più possibile tutto gli interventi di messa in sicurezza al fini di ripristinare nel più breve tempo possibile l'abitabilità degli appartamenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case inagibili dopo l'incendio, 30 famiglie 'affidate' alle strutture ricettive

CasertaNews è in caricamento