Palazzina in fiamme, due poliziotti evitano una strage

Santa Maria a Vico - A Santa Maria a Vico, un comune a nord di Caserta, un incendio scoppiato in una palazzina stava per provocare una vera strage. Solo l'intervento di due agenti della Polizia di Stato in servizio di volante presso il...

polizia auto

A Santa Maria a Vico, un comune a nord di Caserta, un incendio scoppiato in una palazzina stava per provocare una vera strage. Solo l'intervento di due agenti della Polizia di Stato in servizio di volante presso il commissariato Maddaloni, ha evitato un cosi triste destino agli occupanti dello stabile interessato, traendoli in salvo per essere poi essi stessi accompagnati presso l'ospedale di Marcianise e dopo le cure, dimessi.

Giuseppe Raimondi, Segretario Generale Regionale del Sindacato Indipendente di Polizia Coisp, ha così commentato : " Sono degli eroi, non ho altri termini per definire atti e gesta di questo tipo. Eroi, coraggiosi e altamente professionali, che grazie a queste peculiarità, loro ma in generale di tutte le donne e gli uomini della Polizia di Stato e di tutto il comparto sicurezza, hanno portato a termine un intervento alquanto disperato, senza perdersi d'animo e principalmente senza perdere la lucidità. Sicuramente le persone tratte in salvo li vedranno per sempre come loro Angeli custodi, e questo sarà per i colleghi la soddisfazione maggiore. Auguro loro di guarire in fretta perché con uomini del genere in giro, tutti sono più sicuri. Vorrei però ricordare al Governo - conclude Raimondi - che i professionisti del settore sicurezza meritano considerazione e in questa occasione non voglio aggiungere altro, considerando che siamo per partorire il famoso rinnovo del contratto di lavoro, fermo ormai da tempo atavico".

Anche Claudio Trematerra, leader provinciale di Terra di Lavoro del Coisp ha dichiarato : " I miei complimenti vanno ai colleghi per il loro esempio di abnegazione e senso del dovere. Mi associo agli auguri di Raimondi per una veloce guarigione per i due colleghi. Il Questore di Caserta, dottor Antonio Borrelli, ne riconoscerà sicuramente i meriti, ricompensandoli per come meritano, anche in considerazione del fatto che tutti i poliziotti che operano nella provincia casertana, lo fanno in condizioni a dir poco precarie, con gravissime carenze di risorse umane, logistiche ed economiche, che questa segreteria del Coisp ha portato all'attenzione del Dipartimento in svariate occasioni, ma che purtroppo ad oggi non hanno trovato riscontro e soluzioni. "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento