rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca San Felice a Cancello

Giuseppina e Mario uniti fino alla fine. La moglie è morta in ospedale

Il cuore della donna si è fermato questa mattina per le ustioni e le ferite riportate nell'esplosione del palazzo

Uniti anche nella morte. Giuseppina e Mario Sgambato, dopo aver trascorso una vita insieme, hanno lasciato la vita terrena a poche ore di distanza.

La donna di 74 anni, recuperata dalle macerie del palazzo crollato a San Felice a Cancello all’alba di venerdì mattina, è morta questa mattina. Erano troppo gravi le ferite riportate nell’esplosione per il suo corpo, reso ancora più fragile dalle macerie che ha dovuto sopportare per quasi 7 ore prima di essere liberata dai soccorritori. Aveva ustioni su oltre il 70% del corpo, oltre a quelle agli arti. Anche per questo, dopo un primo ricovero all’ospedale di Caserta, era stato predisposto il trasferimento al Cardarelli di Napoli. Ma non è bastato. Stamane il suo cuore si è fermato.

Giuseppina ha così raggiunto il marito, coetaneo, Mario che era morto già venerdì. L’uomo non aveva retto all’esplosione ed al crollo della palazzina dove viveva. Il suo corpo era stato recuperato dai soccorritori dopo 11 ore di ricerche. Un dolore nel dolore per San Felice a Cancello ed in particolare per la frazione di Cancello Scalo dove la coppia era conosciuta e ben voluta per le loro opere di volontariato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppina e Mario uniti fino alla fine. La moglie è morta in ospedale

CasertaNews è in caricamento