rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Casapulla

Padre e figlio condannati dopo aver preso a bastonate un contadino

La vittima si era lamentata dei danni provocato al suo terreno dal passaggio del gregge dei due allevatori ovicaprini

Prendono a bastonate il vicino di fondo che si era lamentato per l'invasione di un gregge nel proprio terreno: il giudice condanna a 5 mesi di reclusione padre e figlio allevatori ovicaprini. È quanto disposto dal giudice monocratico Luca Vitale del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di G. C., 52enne di Casapulla (già condannato per maltrattamenti e abbandono di animali), e di suo figlio G. C., di 31 anni, entrambi allevatori ovicaprini ritenuti responsabili di lesioni personali e detenzione illecita di armi o oggetti atti ad offendere.

I due congiunti, difesi dall'avvocato Enzo Domenico Spina, nel febbraio 2020 aggredivano armati di bastone il loro vicino di fondo poiché questi si era lamentato che il passaggio del gregge dei due imputati aveva danneggiato il proprio terreno. Lamentele non accolte bene, tanto che la vittima venne cacciata via a suon di bastonate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre e figlio condannati dopo aver preso a bastonate un contadino

CasertaNews è in caricamento