menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Condannato per maltrattamenti

Condannato per maltrattamenti

Colpisce la ex con una padella: condannato imprenditore

La Corte d'Appello ha inflitto 3 anni e 3 mesi per le condotte violente

Condanna a 3 anni e 3 mesi. Questa la sentenza a carico di G.F., imprenditore di Recale, accusato di maltrattamenti e violenza nei confronti della ex compagna.

La sentenza è stata pronunciata a fine maggio dalla Corte d'Appello di Napoli che, accogliendo le tesi dell'avvocato difensore Nello Sgambato, ha rideterminato la pena concedendo un notevole "sconto" rispetto ai 4 anni e 9 mesi inflitti in primo grado. L'imprenditore era accusato di maltrattamenti, lesioni e violenza privata nei confronti della ex compagna. In particolare avrebbe colpito la vittima con una padella procurandole una ferita che è stata medicata con 4 punti di sutura oltre a calci e pugni.

Condotte violente per le quali adesso è arrivata la condanna in Appello mentre per l'accusa di violenza sessuale i giudici hanno confermato il verdetto di assoluzione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento