rotate-mobile
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Ricoveri, boom di positivi e paura: il 'Melorio' torna Covid Hospital

Nuovamente riconvertito il nosocomio sammaritano su volere dell'Asl. Il sindaco: "Niente ostruzionismo, faremo altri sacrifici"

L'ospedale 'Melorio' di Santa Maria Capua Vetere torna ad essere 'Covid Hospital'. Il provvedimento è stato preso dal direttore generale dell'Asl Ferdinando Russo per fronteggiare, con strutture ospedaliere adeguate ed immediatamente idonee, questa nuova fase dell'emergenza sanitaria. Si ritorna quindi a qualche mese fa, alla paura di una nuova terribile ondata che oggi ha toccato un picco di quasi 4mila contagi giornalieri. 

"Tale scelta dell’Asl è stata resa necessaria ed indifferibile dalle previsioni, per le prossime settimane, di un notevole incremento dei ricoveri di malati Covid con il rischio concreto che le attuali strutture non siano in grado di soddisfare la domanda di cure ospedaliere per i positivi - ha detto il sindaco sammaritano Antonio Mirra -. Rispetto a tale scelta, in questa fase di grave recrudescenza dei contagi da Covid, fase in cui già sono state sospese su tutto il territorio regionale - con Ordinanza del Presidente De Luca - le attività ospedaliere relative ai ricoveri programmati sia medici che chirurgici, nonché tutte le attività di specialistica ambulatoriale, l'Amministrazione Comunale ritiene, in coerenza con la posizione manifestata ad ottobre 2020, di assumere un atteggiamento istituzionale di rispetto per le scelte dell’Azienda Sanitaria e non di un tanto inutile quanto irresponsabile ostruzionismo. Naturalmente, come già in precedenza, esigeremo il rigoroso rispetto dell’impegno di riconversione del nostro presidio ospedaliero alle sue funzioni nel preciso momento in cui verrà meno l’attuale bisogno di ricovero legato all’ennesima forte ondata della pandemia".

Il primo cittadino poi dice che "noi Sammaritani, con grande sforzo, siamo pronti ad un ulteriore, ci auguriamo breve e ultimo, sacrificio, così come fatto, con grande senso di responsabilità, nell'ottobre 2020; pagheremo il prezzo di dovere utilizzare, in caso di necessità, le strutture ospedaliere vicine ma lo faremo ancora sentendoci orgogliosi di essere Sammaritani, cittadini di un territorio con un ruolo di assoluto protagonismo in questa lunga battaglia contro un'emergenza sanitaria di portata mondiale, in una battaglia in cui il nostro ospedale ha salvato e continuerà a salvare vite umane". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricoveri, boom di positivi e paura: il 'Melorio' torna Covid Hospital

CasertaNews è in caricamento