rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Parete

Orrore al cimitero, cadavere "trafitto" dalla pala meccanica

L'operaio era impegnato a scavare una fossa e non si è accorto della presenza di un'altra bara. Arrivano i carabinieri

Quando si dice “non riesce a trovare la pace nemmeno da morto”. Quello che è accaduto nel cimitero di Parete ha dell’assurdo. Ed ha sconvolto tutta una comunità.

Alcuni giorni fa i carabinieri di Parete sono stati costretti a recarsi presso il camposanto, ritrovandosi di fronte una scena che, a primo impatto, è stata macabra. Una salma di una donna ‘scavata’ completamente dalla tomba a pochi giorni dalla morte e ‘trafitta’ dalle punte di un escavatore lì presente per scavare una buca ad un altro morto. Sì, avete capito bene: l’operaio addetto a scavare la fossa per un uomo deceduto qualche giorno prima ha ‘sbagliato’ a scavare colpendo una bara seppellita poco distante, distruggendo la bara, riportando quindi così alla ‘luce’ il corpo di questa donna che (appunto) non è riuscita a trovare la pace nemmeno dopo la morte.

Una scena terrificante per i familiari dell’uomo che doveva essere seppellito ma sicuramente raccapricciante anche per i familiari della donna, prontamente avvisati dai carabinieri di quanto accaduto. Decine di curiosi ma anche di persone che erano al cimitero per fare visita ai propri cari hanno assistito all’intera scena. I carabinieri sono stati costretti a recarsi al cimitero per delimitare la zona sottoposta a sequestro e per fare chiarezza su quanto accaduto. La notizia ha subito fatto il giro del paese… e qualcuno è già corso alla tabaccheria per giocare i numeri al lotto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orrore al cimitero, cadavere "trafitto" dalla pala meccanica

CasertaNews è in caricamento