Blitz dei vigili in cantiere abusivo: scatta la chiusura

Ordinanza di demolizione firmata dal dirigente: le opere abusive dovranno essere abbattute

Inizia a costruire una casa ma non ha alcuna autorizzazione: gli uomini della polizia municipale di Cesa hanno chiuso un cantiere in via De Tilla a Cesa. Con un'ordinanza il dirigente comunale ha ordinato la demolizione delle opere abusive che consistono in una "realizzazione di uno scavo di terreno di circa 40 metri per 6" e di una "fondazione in calcestruzzo cementizio armato". I "lavori abusivi sono in contrasto con le norme urbanistiche del vigente piano regolatore" e quindi "ricorrono i presupposti di fatto e di diritto per ingiungere la demolizione delle opere abusive realizzate in assenza del permesso a costruire e la rimessa in pristino dello stato dei luoghi".

Quindi le costruzioni abusive dovranno essere demolite entro 90 giorni e servirà "ripristinare lo stato dei luoghi alterati con l’esecuzione delle opere". Qualora non ci dovesse essere la demolizione "l'area di sedime sarà acquisita di diritto gratuitamente al patrimonio comunale".

Il titolare potrà comunque fare ricorso al Tar competente per territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

  • Altre 8 vittime del virus nel casertano ma i nuovi positivi sono in calo

Torna su
CasertaNews è in caricamento