menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sentenza

La sentenza

Operaio perde due dita in azienda, nessun colpevole

I giudici hanno assolto i due imputati finiti a processo per l'incidente sul lavoro

Si è concluso con una sentenza di assoluzione il processo a carico di due persone, entrambe di San Marcellino, accusate di lesioni nei confronti di un operaio. Il giudice del tribunale di Napoli Nord ha accolto pienamente le tesi dei difensori degli imputati - gli avvocati Giovanni Cantelli, Enzo D'Amore ed Edmondo Caterino - pronunciando verdetto assolutorio con formula "per non aver commesso il fatto".

L'episodio di cui al processo si era verificato all'interno di un'azienda a Carinaro nel 2015. Un operaio, oggi 36enne residente a Trentola Ducenta, durante la pulizia di un macchinario restava con la mano impigliata al suo interno subendo l'amputazione di due dita della mano destra con un danno permanente per l'arto. Il pm aveva invocato 1 anno a testa per i due imputati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento