Operai licenziati vincono la battaglia contro la ditta rifiuti: saranno anche risarciti

Il giudice condanna la società alla reintegra di 2 lavoratori nello stesso posto e nelle stesse mansioni

(foto di repertorio)

Dopo essere stati licenziati dalla società che gestisce l’appalto dei servizi di raccolta dei rifiuti urbani presso il Comune di Cancello ed Arnone due dipendenti, F. D. e G. M., iscritti presso l’Ugl Igiene ambientale di Caserta, assistiti e rappresentati dall’avvocato Francesco Pasquariello, hanno prima conseguito una vittoria giudiziaria. Sono infatti scattate le ordinanze di condanna della società alla reintegra nello stesso posto di lavoro e nelle stesse mansioni, emesse dal giudice del lavoro del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. I due lavoratori hanno ricevuto anche il pagamento dell'indennità risarcitoria riconosciuta, a seguito di due esecuzioni mobiliari presso il Tribunale di Torino, e di alcune mensilità di retribuzioni maturate. Infine, in forza della sottoscrizione di due verbali di conciliazione sindacale, hanno ottenuto il riconoscimento definitivo dell’anzianità di servizio, il versamento dei contributi per tutto il periodo durante il quale non avevano svolto la prestazione lavorativa ed il ripristino immediato dei loro rapporti di lavoro. Laconico il commento che il segretario provinciale dell'Ugl Caserta Ferdinando Palumbo ha postato sui social: "Vittoria di squadra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato il dj Joseph Capriati: il padre arrestato per tentato omicidio

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Caserta in ansia per Joseph Capriati, il dj più famoso da Ibiza agli Usa

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

Torna su
CasertaNews è in caricamento