rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Casal di Principe

Investì e uccise il 15enne Ciro: chiesti 8 anni di carcere

E' questa la richiesta del pm: il 30enne è accusato di omicidio stradale

E' partito il processo per il 30enne Pietro Capoluongo, al quale viene contestato l'omicidio stradale dopo la morte del 15enne Ciro Modugno in un incidente stradale a Casal di Principe. Secondo quanto riferito da 'Lapresse' sono otto gli anni di carcere richiesti dal Pm presso il tribunale di Napoli Nord ha formulato a carico di Pietro Capoluongo, nella prima udienza dell'iter giudiziario che l'imputato, difeso dall'avvocato Di Donato, ha deciso di affrontare con la formula del rito abbreviato.

Il capo d'accusa che viene contestato all'uomo è omicidio stradale. Una vicenda che scosse l'intera comunità dell'Agro Aversano, area vasta e nevralgica della provincia di Caserta. Stando alla ricostruzione delle forze dell'ordine che hanno seguito il caso, il 30enne avrebbe, alla guida della sua auto, invaso la carreggiata opposta al senso di marcia, investendo lo scooter guidato dal quindicenne Ciro Modugno. L'impatto causò gravi lesioni al ragazzo che fu ricoverato all'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, dove morì il giorno seguente. La prossima udienza è in programma il 7 aprile; prevista l'arringa difensiva e gli interventi delle parti civili.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì e uccise il 15enne Ciro: chiesti 8 anni di carcere

CasertaNews è in caricamento