Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

La morte di Romina, dopo 15 anni si riaccende la luce in fondo al tunnel

Tre persone indagate che potrebbero portare a sviluppi diversi nell'inchiesta

Romina Del Gaudio è stata trovata morta nel bosco di Carditello

Tre indagati ed una verità che forse potrebbe essere trovata. A quindici anni di distanza il mistero attorno alla morte di Romina Del Gaudio, la giovane promoter napoletana scomparsa da Aversa e ritrovata morta nel bosco nei pressi della Reggia di Carditello a San Tammaro potrebbe essere veramente vicina ad una svolta. Quella che ha sempre cercato la mamma della ragazza (poi deceduta) ed a cui stanno dedicando la propria vita gli altri familiari, in particolare lo zio Ciro, che ha fatto anche un po’ da padre alla giovane Romina. Grazie al lavoro di un team di investigatori privati, infatti, ci sono tre persone che risultano indagate per la scomparsa e la morte della ragazza ed un paio di loro sembrano essere della zona aversana. Tre persone non collegate, sui quali sono in corso accertamenti da parte della Procura, che porterebbero a tre ipotesi diversi sulla morte della ragazza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La morte di Romina, dopo 15 anni si riaccende la luce in fondo al tunnel

CasertaNews è in caricamento