Omicidio Noviello, Cassazione conferma condanna a 30 anni per Cirillo

"Coscia fina" tirato in ballo dal killer Giuseppe Setola. La figlia dell'imprenditore: "Giustizia è fatta"

Domenico Noviello

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 30 anni di reclusione per l'esponente del clan dei Casalesi Francesco Cirillo, alias Coscia Fina, accusato dell'omicidio dell'imprenditore Domenico Noviello, assassinato a Castel Volturno il 16 maggio del 2008.

"Finalmente giustizia è fatta, dopo 12 anni dalla morte di mio padre si è chiuso il capitolo giudiziario", commenta Mimma Noviello, figlia dell'imprenditore, che insieme ai fratelli Matilde, Rosaria e Massimiliano, ha sempre assistito a tutte le udienze dei processi nei vari gradi, guardando sempre in faccia gli assassini del padre. "Non è stato facile trovarsi di fronte Cirillo ad ogni udienza, alla fine abbiamo avuto ragione" dice Mimma (difesa nel processo da Nicola Russo).

Cirillo, condannato in primo grado all'ergastolo (richiesto dal procuratore generale nel corso della sua requisitoria) e poi assolto in Appello (con la sentenza che è tornata dinanzi ai giudici dalla Cassazione) era stato tirato in ballo dallo stesso capo dell'ala stragista dei Casalesi, Giuseppe Setola. Secondo la versione del boss, Cirillo avrebbe trovato la base di appoggio per il commando, salvo poi procurarsi un alibi presso un albergo per evitare il suo coinvolgimento nella vicenda. Cirillo fu arrestato per estorsione all'inizio degli anni 2000, su denuncia di Noviello e del figlio Massimiliano, assieme a quattro esponenti del clan dei Casalesi, ma fu l'unico ad essere condannato a quattro anni di carcere mentre gli altri estorsori furono assolti. 

La vecchia condanna, secondo la tesi accusatoria, avrebbe dunque costituito il pretesto "ripescato" da Setola per vendicarsi di Noviello, seminare il terrore e costringere così anche gli altri imprenditori a pagare il pizzo. Noviello venne ucciso fuori la sua autoscuola a Castel Volturno il 16 maggio 2008. Una tesi che aveva spinto i giudici d'Appello a condannarlo a 30 anni, sentenza che è stata confermata dalla Cassazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • La confessione del magistrato: "Volevo arrestare Maradona per un traffico di droga tra Caserta e Napoli"

Torna su
CasertaNews è in caricamento