menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Serena Mollicone

Serena Mollicone

Omicidio Mollicone, rinviato il processo: mancano due giudici

L'udienza in Corte d'Assise slitta al 19 marzo 2021

Il processo per l'omicidio di Serena Mollicone, la 18enne di Arce assassinata nel giugno del 2001, è stato rinviato di tre mesi. La prima udienza in Corte d'Assise era stata fissata per il 15 gennaio, ma il presidente del tribunale di Cassino, Massimo Capurso, ha firmato un decreto per far slittare il tutto al 19 marzo 2021. Alla base del rinvio - riferiscono i colleghi di FrosinoneToday - c'è la mancata formazione del collegio giudicante, manchevole ancora di due giudici. 

La notizia del rinvio del processo ha suscitato una reazione di disappunto da parte dei familiari di Serena Mollicone, sdegnati per i ritardi. In effetti la data di inizio del processo è stata fissata circa sei mesi fa, ma i due magistrati che andranno a completare il collegio giudicante non sono stati ancora individuati. Una beffa nella beffa se si considera che il rinvio a giudizio dei cinque presunti colpevoli è arrivato a distanza di 19 anni dalla morte della studentessa liceale. A finire a processo, ricordiamo, sono l'ex maresciallo della caserma di Arce, Franco Mottola, la moglie Anna e il figlio Marco, tutti di Teano; e poi l'ex vice comandante della stazione di Arce, il luogotenente Vincenzo Quatrale e l'appuntato dei carabinieri Francesco Suprano.

"Pur essendo dispiaciuto e rammaricato per il rinvio non credo possano esserci altre soluzioni visto che alla base della decisione c'è la carenza di giudici - spiega l'avvocato Sandro Salera - Io rappresento Consuelo Mollicone, sorella di Serena, e come tutte le parti civili coinvolte in questa vicenda, attendo con ansia l'inizio delle udienze". Dario De Santis che ha sempre difeso Guglielmo Mollicone, morto lo scorso 31 maggio dopo una lunga malattia, oggi rappresenta Antonio, zio paterno della povera Serena. Non ha voluto commentare la decisione presa dal tribunale ma il giorno dei funerali di Guglielmo, durante il discorso di commiato, ha preso un impegno: "Porterò avanti la tua battaglia come se fosse la mia battaglia, amico mio caro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento