Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio Mollicone, il fidanzato ai giudici: "Serena voleva denunciare Mottola"

Il compagno della ragazza uccisa ad Arce sentito nel corso del processo al maresciallo ed ai suoi parenti

"Bell'esempio che abbiamo ad Arce dove il figlio del maresciallo Mottola (di Teano nda) si fa le canne e spaccia. Prima o poi lo denuncio". Queste le parole che Serena Mollicone avrebbe detto al fidanzato Michele Fiorletti una settimana prima della sua uccisione. A riferirlo in aula, nel corso del processo in Corte d'Assise, è stato l'uomo che venti anni fa era il compagno della studentessa assassinata nel 2001.

Le dichiarazioni vengono rilasciate da Fiorletti agli investigatori il 4 marzo del 2011 durante un interrogatorio.  Michele Fiorletti ha ricostruito il giorno della scomparsa di Serena, la fase delle ricerche e soprattutto i dubbi che la ragazza manifestava nei giorni precedenti la sua sparizione e inerenti il giro di droga in paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Mollicone, il fidanzato ai giudici: "Serena voleva denunciare Mottola"

CasertaNews è in caricamento