rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Teano

Omicidio Mollicone, il modello matematico per risolvere il caso: “Serena aggredita in caserma al 98%”

La rete bayesiana elaborata dall’ex generale del ris Garofalo: “Relazione tra testimonianze ed evidenze probatorie offre un dato più obiettivo”

Serena Mollicone è stata aggredita nella caserma dei carabinieri di Arce al 98%. Lo ha evidenziato il consulente di parte civile, l'ex generale dei Ris Luciano Garofano, nel corso della sua deposizione in Corte d'Assise a Cassino nel processo che vede imputati per la morte della studentessa Franco, Marco e Anna Maria Mottola (tutti di Teano) accusati di aver ucciso la ragazza ed averne occultato il cadavere.

Per Garofano "l'ipotesi che Serena fosse in caserma il 1° giugno 2001 è pressocché certa, che sia stata aggredita in caserma abbiamo la certezza al 98% mentre che sia stata aggredita contro la porta dell'alloggio abbiamo una percentuale relativa al 95%". Percentuali a cui si arriva attraverso un modello matematico - una rete bayesiana - che "tiene conto dei dati a disposizione, cioè dell'ipotesi a priori, e attraverso un calcolo logico-matematico permette di fare un'ipotesi a posteriori. La rete - spiega Garofalo ai colleghi di FrosinoneToday - l'abbiamo costruita tenendo conto di alcune testimonianze e delle evidenze più importanti in modo tale che nella rete si valutassero le relazioni che c'erano tra queste evidenze. Questo risultato permette di ottenere un dato più obiettivo".

Nel corso dell'udienza è iniziato anche l'esame dell'altro imputato, il luogotenente Vincenzo Quatrale, ex vicecomandante della stazione di Arce accusato di 'concorso esterno morale in omicidio ed istigazione al suicidio' a carico di Santino Tuzi. Il vice comandante che il giorno della scomparsa di Serena Mollicone era di pattuglia con Tuzi, morto suicida nel 2008, ha riferito di non aver commesso alcun illecito ma semplicemente il suo sottoposto avrebbe annotato superficialmente l'andamento della mattinata di controllo lungo le strade di Arce. Si torna in aula la prossima settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Mollicone, il modello matematico per risolvere il caso: “Serena aggredita in caserma al 98%”

CasertaNews è in caricamento