rotate-mobile
Cronaca Capua

Trovato cadavere con una pietra in bocca: condannati in 3

Il cadavere della vittima fu rinvenuto in una cava

I giudici della Corte di Assise di Appello di Napoli hanno confermato la condanna a 30 anni ciascuno per tre imputati accusati di un delitto di camorra avvenuto nel marzo del 1998. La vittima, Vincenzo Martino, come riporta l'AdnKronos, fu trovato cadavere in una cava a Capua con una pietra in bocca.

La conferma delle condanne è arrivata per Salvatore Verde di Cesa, ritenuto l'esecutore del delitto secondo i pentiti; Antonio Del Vecchio e Vincenzo Schiavone, quest'ultimo accusatosi della partecipazione al delitto. Impegnati nel processo gli avvocati Carlo De Stavola, Elisabetta Carfora, Romolo Vignola ed Emilio Martino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato cadavere con una pietra in bocca: condannati in 3

CasertaNews è in caricamento