menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maria Tino e Massimo Bianchi

Maria Tino e Massimo Bianchi

Uccide la donna che aveva salvato dall'ex marito: processo bis per Bianchi

Maria Tino ammazzata con 3 colpi in piazza. In primo grado condannato a 19 anni

L'aveva salvata dal marito che la stava accoltellando, ma un anno dopo l'ha uccisa lui con tre colpi di pistola. Dopo la condanna in primo grado a 19 anni di carcere, in settimana si aprirù il processo d'Appello per Massimo Bianchi, il 62enne che nel marzo 2017 ha ucciso l'ex compagna Maria Tino, 49 anni, a Dragoni.

Un omicidio che avvenne in piazza e che fu ripreso dalle telecamere pubbliche. Bianchi (rappresentato dall'avvocato Giuseppe De Lucia) è stato condannato in primo grado ad una pena più mite rispetto a quella richiesta dalla Procura (ergastolo) in quanto fu dimostrato che l'omicidio non era stato premedidato e che avvenne dopo una lite.

Bianchi, infatti, rientrò a casa, prese la pistola e sparò contro la donna. Tre colpi la raggiunsero, mettendo fine alla sua esistenza. Ora il nuovo giudizio: il processo si terrà davanti alla Corte d'Assise d'Appello di Napoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento