rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca Casal di Principe

Omicidio Caterino-De Falco, la Dda chiede il processo per 14

L'agguato andò in scena il 31 ottobre 2003 a Santa Maria Capua Vetere, nei pressi del ponte dell'ex Alifana, a pochi passi dai palazzi Iacp

La Dda di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio di 14 persone accusate di aver partecipato, con vari ruoli, agli omicidi di Sebastiano Caterino e di Umberto De Falco. L'agguato andò in scena il 31 ottobre 2003 a Santa Maria Capua Vetere, nei pressi del ponte dell'ex Alifana, a pochi passi dai palazzi Iacp. I pm Simona Belluccio e Maurizio Giordano vogliono a processo Antonio Iovine, 57enne, collaboratore di giustizia, Enrico Martinelli, 57enne, Giuseppe Caterino, 67enne, Pasquale Spierto, 53enne, Corrado De Luca, 54enne, tutti di San Cipriano d'Aversa; Agostino Moronese, 52enne di Santa Maria Capua Vetere, il papà Sandro, 74enne e la mamma Raffaelina Nespoli, 72enne. Ma anche i boss Michele Zagaria, 63enne di Casapesenna; Francesco Schiavone 'Cicciariello' 79enne di Casal di Principe; e i collaboratori di giustizia Nicola Panaro, 53enne, Giuseppe Misso e Bruno Lanza di Villa di Briano. 

L'ordine di uccidere Caterino, stando alla tesi della Dda, venne dato da Iovine, Zagaria, Giuseppe Caterino e Cicciariello. Misso e Panaro, invece, avrebbero partecipato al reperimento delle armi da usare nell'agguato e alla scelta delle persone da incaricare per l'esecuzione. De Luca risponde di concorso in omicidio perché avrebbe preso parte ad un appostamento finalizzato ad eliminare Caterino (che avvenne però alcuni giorni dopo).

Lanza, Martinelli e Spierto per gli inquirenti sono tra gli esecutori materiali del raid di piombo. Virgilio, sostiene l'accusa, partecipò alla localizzazione della vittima alcuni giorni prima dell'assassinio, comunicando i suoi spostamenti agli altri sodali. Se la famiglia Moronese è stata trascinata nell'indagine è perché per circa due mesi avrebbe messo a disposizione del commando, la propria abitazione situata in via degli Etruschi, distante poche centinaia di metri da quella dove viveva Caterino. L'udienza preliminare prenderà il via a fine aprile. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Caterino-De Falco, la Dda chiede il processo per 14

CasertaNews è in caricamento