Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Casal di Principe

Imbianchino ucciso nella faida di camorra: 30 anni a Dell'Aversano, assolto Bidognetti jr

La Corte di Appello ribalta la sentenza in primo grado per il figlio di Cicciotto e' mezzanotte

Un’assoluzione e la conferma della condanna in primo grado. E’ quanto disposto dalla terza sezione della Corte di Appello di Napoli nei confronti di Aniello Bidognetti, figlio del capoclan Cicciotto e’ mezzanotte, e Giuseppe Dell’Aversano nel processo per l’omicidio dell’imbianchino Domenico Zippo consumatosi a Casal di Principe nel 1997.

I giudici partenopei hanno assolto il figlio del boss, per non aver commesso il fatto, e confermato la condanna a 30 anni di reclusione inflitta a Giuseppe Dell’Aversano all’esito di rito abbreviato dal gup Fabio Provvisier del tribunale di Napoli.

Zippo venne ammazzato nell'ambito della faida tra gli Schiavone e i Bidognetti. La vittima stava passeggiando nel centralissimo corso Umberto quando venne avvicinato dai killer e ucciso con tre colpi di arma da fuoco al petto. Coinvolti nell’efferato delitto Giuseppe Setola e l’altro figlio di Cicciotto, Raffaele Bidognetti condannati a 30 anni (Setola) e a 12 anni (Raffaele Bidognetti).

Nel collegio difensivo sono stati impegnati gli avvocati Emilio Martino per Aniello Bidognetti e Paolo Caterino per Giuseppe Dell’Aversano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbianchino ucciso nella faida di camorra: 30 anni a Dell'Aversano, assolto Bidognetti jr
CasertaNews è in caricamento