rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Casal di Principe

Nuove leve dei Casalesi: i soldi del racket consegnati alle donne del clan

I ruoli di Alessandra Capoluongo e Girolama Schiavone nella rinnovata "gerarchia" dei Bidognetti

Una questione di famiglia. Erano le donne del clan a ricevere i soldi delle attività illecite da parte dei membri della "Nuova Gerarchia del clan dei Casalesi", guidata da Massimo Perrone, quando i mariti erano in carcere.

In particolare sono state colpite dalla misura cautelare del divieto di dimora in regione Campania Alessandra Capoluongo, moglie di Michele Bidognetti (fratello del boss Francesco Bidognetti alias Cicciotto 'e Mezzanotte) e Girolama Schiavone, figlia di Antonio Schiavone, detto Macchiulella, affiliato di vecchio corso proprio della fazione Bidognetti del clan.

Sui soldi a Capoluongo riferisce anche il collaboratore di giustizia Antimo Di Donato che di aver versato "una parte dei 10mila euro (provento delle estorsioni nda) alla moglie di Michele Bidognetti". Consegna avvenuta ben due volte su disposizione di Massimo Perrone che rivelava al suo emissario che le buste "contenevano i soldi destinati alla famiglia Bidognetti).

Girolama Schiavone avrebbe invece ricevuto la somma di circa 300 euro per il padre ed è fidanzata con Aniello Bidognetti, figlio di Michele (non indagato in questa inchiesta). Insomma un affare di famiglia che coinvolgeva mogli, figlie ma anche suocere e nuore con i nuovi rapporti di parentela intrecciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove leve dei Casalesi: i soldi del racket consegnati alle donne del clan

CasertaNews è in caricamento