Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Marcianise

No alla libertà vigilata per la moglie del ras dei Belforte

Il magistrato di sorveglianza ha respinto la richiesta di applicazione della misura

No alla libertà vigilata per Concetta Della Valle, moglie del ras dei Belforte Mino Musone. Lo ha deciso il tribunale di sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere che ha rigettato la richiesta di applicazione della misura di prevenzione per la durata di due anni. 

Il difensore della donna, l'avvocato Nicola Musone, ha argomentato nel corso della sua discussione sulla mancanza di attualità della pericolosità sociale della propria assistita. In altri termini Della Valle non sarebbe pericolosa. Argomentazioni che hanno fatto breccia nel magistrato che ha deciso di respingere la richiesta e non applicare la misura. 

Della Valle, anni fa, venne coinvolta in un'inchiesta della Dda di Napoli che aveva svelato il ruolo delle donne del clan Belforte che, in assenza dei capi detenuti, avevano assunto la gestione della cassa del clan e il pagamento degli stipendi agli affiliati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alla libertà vigilata per la moglie del ras dei Belforte
CasertaNews è in caricamento