Cronaca Mondragone

Neonato morto, 3 medici indagati

La Procura iscrive nel registro degli indagati un ginecologo e due medici della clinica

Un ginecologo e due medici della clinica 'Pineta Grande' sono stati iscritti nel registro degli indagati dopo la morte del piccolo Francesco, nato nella clinica di Mondragone ma già privo di vita. Dopo la denuncia dei genitori si è trattato praticamente di un atto dovuto e la Procura ha concluso il conferimento dell'incarico e pochi minuti fa c'è stata anche l'autopsia sul piccolo corpicino che non ha nemmeno avuto modo di vivere una sola ora su questa terra. Il piccolo Francesco sarebbe morto già nell'utero della mamma ma a fare chiarezza sull'accaduto saranno sicuramente le indagini e l'autopsia darà risposte importanti anche alla famiglia. 

I familiari, insieme all'avvocato Benito De Siero, stanno seguendo tutti i 'passaggi' di questa delicata vicenda perché vogliono che si faccia luce su una vicenda che sicuramente ha delle ombre che dovranno essere chiarite. I consulenti incaricati dalla Procura sono la dottoressa Filomena Casella, medico legale; Carmela Buonomo, anatomopatologa e il dottor Botta, medico legale. 

I genitori di Francesco non credono al fatto che il feto sia arrivato già privo di vita in pronto soccorso, e quindi i medici dovranno anche specificare l'esatto orario di morte del piccolo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato morto, 3 medici indagati

CasertaNews è in caricamento