Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Neonato morto, la direzione della clinica 'Pineta Grande': "Decesso prima del parto"

Aperta un’indagine dopo la denuncia dei genitori: si attende l'esito dell'autopsia

Sarà l’autopsia a dover chiarire, nelle prossime ore, i motivi del decesso del neonato di una coppia di ragazzi di Mondragone (19 anni lui, 18 lei) in seguito al quale è stata aperta una denuncia da parte della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Un atto dovuto dopo la denuncia ai carabinieri presentata dai genitori. Ma intanto la direzione della clinica “Pineta Grande” di Castel Volturno ha voluto esprimere alcuni chiarimenti in una nota ufficiale.

“La paziente - si legge - si è recata al Pronto Soccorso della struttura riferendo di non percepire alcun movimento del feto dal giorno precedente. La paziente, a seguito di accertamenti, veniva accettata con diagnosi MEF (Morte Endouterina Fetale). Il personale ha tempestivamente informato la paziente e i familiari che alla notizia hanno avuto una reazione scomposta, ma comprensibile, udita anche dalle altre pazienti in spazi adiacenti. Essendo la paziente in travaglio, con attenzione, umanità e massima cura, è stata accompagnata in sala parto per l'espletamento della nascita per via naturale. Il bambino è nato, come preannunciato, già morto. La Direzione del Pineta Grande Hospital esprime profondo cordoglio alle famiglie e piena ed incondizionata fiducia al lavoro della magistratura”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato morto, la direzione della clinica 'Pineta Grande': "Decesso prima del parto"

CasertaNews è in caricamento